Anche una delegazione di insegnanti della provincia di Enna, martedì mattina ha preso parte a Catania alla manifestazione di protesta che si è svolta davanti la sede del provveditorato agli studi etneo.

I docenti della scuola primaria e secondaria inferiore, hanno protestato contro i trasferimenti di massa al Nord, stabiliti nei giorni scorsi dal cervellone elettronico del Miur, in base ai calcoli di un algoritmo la cui funzionalità e trasparenza è stata messa fortemente in discussione da insegnanti e sindacati.